INTERMOT 2016: Suzuki svela 5 novità tra le quali la nuova GSX-R1000

Grandi sorprese nello stand Suzuki alla kermesse di Colonia: GSX-R125, GSX-S750, GSX-R1000 e GSX-R1000R, le nuove V-STROM 1000 e 1000XT e le V-STROM 650 e 650XT

Un 2017 per Suzuki all'insegna del rilancio del brand. Ai cinque nuovi modelli presentati a INTERMOT 2016 se ne aggiungeranno altri quattro riservati a EICMA 2016, la rassegna che si terrà a novembre a Milano. Una dimostrazione di vitalità che è stata ribadita il 4 ottobre scorso da Toshihiro Suzuki, CEO e COO di Suzuki Motor Corporation: "Oggi potete constatare l’impegno nel far crescere il Brand Suzuki, confermando il settore motociclistico come uno di quelli strategici per il Gruppo. Stiamo lanciando modelli adatti a un ampio pubblico, dai neofiti ai piloti più esperti. Guardando al futuro, ci saranno altre novità da Suzuki che confermeranno il nostro sforzo volto a realizzare prodotti moderni e creativi che vadano oltre ogni aspettativa".

I nuovi modelli in pillole

Serie GSX-R

GSX-R1000 ABS: si tratta dell'evoluzione della classica GSX-R1000 che ora sfrutta parte della tecnologia Suzuki applicata nella MotoGP. 'Run, Turn, Stop' sono le parole fondamentali che indicano l'armonizzazione di motore e ciclistica, riprogettati da zero. Disponibilità dalla primavera 2017.

GSX-R1000R ABS: è la versione avanzata, che nella dotazione di serie include sospensioni SHOWA Balance Free, Launch Control e Quick Shift (up and down). Disponibilità dalla primavera 2017.

GSX-R125 ABS: la moto di accesso al mondo GSX-R, con prestazioni e design degne del nome che porta. La più leggera della sua classe. Disponibilità dall'estate 2017.

Serie GSX-S

GSX-S750 ABS: il secondo modello della serie GSX-S che affianca la              GSX-S1000 nello stile, nel design e nell'equipaggiamento. Disponibilità dalla primavera 2017.

Serie V-STROM

V-STROM 1000 ABS: evoluzione del concetto Sport Adventure Tourer, ovvero moto versatili e adatte a ogni esigenza di turismo sulle lunghe distanze. Disponibilità dalla primavera 2017.

V-STROM 1000XT ABS: un nuovo modello della serie con ruote a raggi. Disponibilità dalla primavera 2017.

V-STROM 650 ABS: è l'estensione del concetto Sport Adventure Tourer nel segmento delle medie cilindrate. Ulteriori migliorie a livello tecnico e di performance, con stile ed equipaggiamento in comune con la versione di 1000cc. Disponibilità dalla primavera 2017.

V-STROM 650XT ABS: la versione con ruote a raggi ha ora di serie paramani e puntale. Disponibilità dalla primavera 2017.

I nuovi modelli in dettaglio

Le ammiraglie delle Suzuki sportive, le nuove GSX-R1000 ABS e GSX-R1000R ABS

La sesta generazione della più sportiva tra le Suzuki si rinnova completamente con le versioni GSX-R1000 e l'ancora più evoluta GSX-R1000R, e incorpora tecnologie mutuate direttamente dalla MotoGP. Le doti della serie GSX-R possono essere riassunte con le tre parole 'Run, Turn, Stop' che sintetizzano la perfetta armonia tra motore e ciclistica. Queste le principali caratteristiche:

Motore

- Il nuovo quattro cilindri in linea di 998,8 cc adotta un nuovo sistema denominato Broad Power System che incorpora tecnologie sviluppate in MotoGP. La sintesi del miglior compromesso tra la potenza e la coppia erogate a tutti i regimi grazie: 1. Fasatura variabile (VVT - Variable Valve Timing); 2. Doppio iniettore verticale (S-TFI - Top Feed Injectors); 3. Bilancieri a dito (Finger Follower); 4. Parzializzazione dello scarico a tre valvole (SET-A - Exhaust Tuning Alpha).

- Le emissioni sono conformi alle normative  Euro4.

Telaio

- Di nuovo design, ha una ridotta dimensione trasversale per migliorare l'aerodinamica e massa diminuita del 10% mantenendo una rigidezza ottimale.

- Migliore maneggevolezza ottenuta variando l'angolo dei cilindri e riducendo la distanza tra il perno ruota anteriore e il perno forcellone.

- Cupolino ridisegnato per ridurre la sezione frontale e migliorare la penetrazione aerodinamica.

Equipaggiamento

- Pinze radiali Brembo accoppiate a dischi T-Drive per una frenata più potente.

- Motion Track Brake System: grazie al sensore IMU (Inertial Measurement Unit), la moto è costantemente monitorata nei suoi movimenti sulle 6 direzioni dei 3 assi principali

- Motion Track Traction Control consente al pilota di scegliere 10 livelli di intervento del controllo di trazione, in funzione delle condizioni della strada o della pista oltre alle preferenze personali e al livello di esperienza.

- Low RPM Assist controlla il regime motore al minimo e ai regimi più bassi mentre il Suzuki Easy Start System consente l'avviamento con un solo impulso anziché dover mantenere premuto il pulsante.

Prestazioni

Potenza massima: 148,6 kW (202 CV) a 13.200 giri/min

Coppia massima: 117.6 Nm a 10.800 giri/min

Peso: 202 kg e 203 kg (modello GSX-R1000R)

Caratteristiche principali della GSX-R1000R

- Launch Control: per la prima volta su una Suzuki (esclusi i modelli da competizione). Il sistema garantisce la partenza più rapida possibile riducendo la tendenza all'impennata attraverso la limitazione automatica di coppia e potenza.

- Quick Shift adottato per la prima volta su una Suzuki (esclusi i modelli da competizione), in up-shift e down-shift.

- SOSPENSIONI SHOWA Balance Free  

- Piastra superiore forcella alleggerita.

- Luci di posizione a LED.

- Batteria lightweight.

Nuova GSX-R125 ABS, l’entry level della famiglia GSX-R

La GSX-R125 consente ai principianti e ai motociclisti più giovani di assaporare l'appeal della serie GSX-R unendo al motore di 125 cc  un telaio compatto e leggero. Il monocilindrico DOHC quattro valvole offre prestazioni degne del nome e la moto monta di serie l'ABS, il sistema Keyless e il Suzuki Easy Start System. Lo stile è ovviamente ereditato da quello delle sorelle maggiori GSX-R.

La seconda GSX-S della serie, la GSX-S750 ABS

La GSX-S 750 si affianca alla versione da un litro presentata all'INTERMOT 2014 di cui mantiene l'eccellente risposta all'acceleratore e la maneggevolezza.  Dalla sorella maggiore eredita anche lo stile, il controllo di trazione a tre livelli e le pinze freno anteriori ad attacco radiale che lavorano su dischi a margherita e manubrio a sezione variabile. In più è dotata di Low RPM Assist, Suzuki Easy Start System. Il motore quattro cilindri in linea di 749 cc produce un'accelerazione simile a quella della GSX-R750 ma un'erogazione fruibile anche per un uso stradale. Le emissioni sono conformi alla normativa Euro4.

Le nuove V-STROM 1000 ABS e V-STROM 1000XT ABS

Le V-STROM 1000 e V-STROM 1000XT sono i modelli della serie Sport Adventure Tourer adatti all'impiego in ogni situazione e ai lunghi viaggi. Rispettano ora la normativa Euro4 pur mantenendo le doti del noto bicilindrico a V di 1.037 cc. Il design si distingue per aver riportato sulla V-STROM un tocco stilistico, il becco anteriore, apparso sulla DR750S del 1988. Il comfort è di serie, con paramani, puntale e il parabrezza più alto di 49mm e regolabile in altezza e inclinazione. La sicurezza rimane al centro dell’attenzione grazie all’introduzione, di serie su entrambe le versioni, del dispositivo Motion Track Brake System. Grazie al sensore IMU (Inertial Measurement Unit), la moto è costantemente monitorata nei suoi movimenti su 5 direzioni dei 3 assi principali

Traction control, Low RPM Assist e Suzuki Easy Start System completano il pacchetto elettronico.

Le ruote a raggi che equipaggiano la nuova V-STROM 1000XT migliorano l'assorbimento delle asperità e sono accoppiate al manubrio a sezione variabile.  

Ulteriore evoluzione della serie V-STROM: le nuove V-STROM 650 ABS e

V-STROM 650XT ABS

Esponenti del concetto di Sport Adventure Tourer applicato al segmento delle medie cilindrate, le nuove V-STROM 650 e V-STROM 650XT montano l’ultima evoluzione del noto bicilindrico a V introdotto sulla SV650, il modello presentato allo scorso EICMA 2015, con potenza e coppia ottimizzati al modello ed emissioni conformi alla normativa Euro4. In comune con la V-Strom 1000 oltre al design, viene introdotto il Traction Control, il Low RPM Assist e il Suzuki Easy Start System. La versione XT monta di serie ruote a raggi, paramani e puntale.